LAVORATORI DOMESTICI: ULTIMI GIORNI PER CHIEDERE L'INDENNITÀ COVID-19

I lavoratori domestici che non l’hanno ancora fatto hanno tempo fino a domenica 30 agosto per chiedere l’indennità COVID-19.  
 
Colf, badanti e babysitter erano rimasti esclusi dalle prime misure di sostegno per i lavoratori decise dal governo per mitigare gli effetti del lockdown. Eppure, era una delle categorie più colpite dalle misure di distanziamento sociale, particolarmente in difficoltà per la sospensione dell’attività lavorativa visto il redditi generalmente basso e la conseguente limitata capacit di risparmio.  
 
Con il “decreto Rilancio” (DL 34/2020) è stata quindi riconosciuta un’indennità mensile di 500 euro per i mesi di aprile e maggio ai lavoratori domestici non conviventi che alla data del 23 febbraio 2020 avevano in essere uno o più contratti per una durata complessiva superiore a 10 ore settimanali e che non hanno percepito altre indennità con l’emergenza Covid. Le domande vanno presentate tramite il sito dell’Inps www.inps.it, anche con l’aiuto degli istituti di patronato (qui un tutorial).  
 
E' arrivato il cosiddetto “decreto Agosto” (DL 104/2020), che ha posto un limite temporale alla possibilità di chiedere questa e altre indennità. “Il 30 agosto è il termine ultimo per richiedere l’indennità prevista per i lavoratori domestici”, e secondo quanto comunicato dall'Inps "dal 31 agosto decade la possibilità” e specifica che “da tale non sarà più presente sul portale INPS la sezione “Presentazione domanda” 
 
 
Fonte: Integrazione Migranti