Le Marche al centro del ciclo di incontri: “Leggere la differenza culturale oggi”

Prenderà il via mercoledì 24 giugno il ciclo di giornate informative su "Leggere la differenza culturale oggi. Dopo e oltre le migrazioni", organizzato dall’Università di Urbino Carlo Bo e rivolto a tutte le persone interessate a capire il cambiamento della diversità culturale nelle Marche.

I seminari si situano nel quadro del progetto Piano Regionale Integrazione Migranti Marche 2020 (PRIMM2020), finanziato dal Fondo Asilo Migrazione Integrazione, con capofila la Regione Marche e l’obiettivo di innovare e rafforzare la gestione dei processi di integrazione nelle Marche, favorendo l’inclusione sociale, scolastica, associativa e culturale.

Il primo seminario, dal titolo “Il sistema di protezione: quali effetti sui territori?” si svolgerà online mercoledì 24 giugno 2020 a partire dalle ore 15,00. Si discuterà degli effetti di breve e lungo periodo che gli ultimi anni di gestione del sistema di accoglienza dei migranti avranno sulle persone che vivono nelle Marche. A confrontarsi saranno esperti di diritto, studiose e studiosi, operatori e operatrici che lavorano sul territorio, provenienti da Marche, Emilia Romagna e Umbria, in un’ottica di confronto e dialogo.

Sarà possibile partecipare all’evento iscrivendosi alla pagina https://bit.ly/PRIMM2020_Form1

Questo il programma completo dell’evento

Introduzione: Eduardo Barberis (Università di Urbino)

DAL NAZIONALE AL LOCALE: IL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI ASILO E I RIFLESSI SUL TERRITORIO

Antonio Giannelli (Commissione Territoriale Bologna)

Daniele Valeri (Avvocato Foro Ancona)

Ilenia Miccichè (Giudice Foro Perugia)

SIlvia Pitzalis (Università di Urbino)

ESPERIENZE DAI TERRITORI: LE MARCHE A CONFRONTO

Barbara Pilati (Arci - Comitato Territoriale di Perugia)

Maria Jolanda Dezi (Nuova ricerca Agenzia RES - Fermo)

Pino Longobardi (Labirinto Soc. Coop. - Pesaro)

Barbara Paolinelli (ASP Ambito 9 - Jesi)

Giovanni Siena (Vivere Verde Onlus - Senigallia)

Chiara Marchetti (Ciac Onlus - Parma)

Modera Alba Angelucci (Università di Urbino)

Fonte: Università di Urbino Carlo Bo