Ucraina: Marche, altri 5 posti letto ospedalieri per profughi

"Altri cinque posti letto nella rete del sistema ospedaliero marchigiano sono stati messi a disposizione dei profughi ucraini che potrebbero arrivare nella regione".

Lo fa sapere il referente sanitario regionale e coordinatore del Gores (Gruppo operativo regionale emergenza sanitaria) Mario Caroli.

Una ulteriore disponibilità che si va ad aggiungere ai 18 posti letto pediatrici "richiesta del Dipartimento Nazionale di Protezione civile" nell'ambito della gestione dell'emergenza umanitaria. Si tratta di tre posti letti per adulti e pediatrici dializzati e di due posti letto per pazienti oncologici adulti, individuati nella rete ospedaliera dell'Asur Marche e di Marche Nord. "Altre disponibilità - aggiunge - potrebbero arrivare nei prossimi giorni anche da parte delle altre strutture ospedaliere come Inrca e Ospedali Riuniti di Ancona per i pazienti ucraini oncologici pediatrici, oncologici adulti e dializzati adulti e pediatrici". Intanto oltre al primo paziente oncologico arrivato in autonomia da Kiev all'ospedale regionale di Torrette di Ancona, si apprende che circa una settimana fa anche al Pronto Soccorso dell'ospedale Carlo Urbani di Jesi "era arrivato un altro paziente oncologico, moldavo, che era ricoverato a Kiev in seguito ad un intervento e che è riuscito a scappare dall'Ucraina". "Al momento con il sistema Cross, la centrale che si occupa della gestione del trasferimento dei pazienti, non è ancora giunto nessun paziente ucraino - spiega Caroli - e non abbiamo ancora ricevuto nessuna richiesta di medical evacuation dalle zone di crisi".

Fonte: Ansa